Nella collana “Labirinti”, articolata in tre sezioni, che ospitano atti di convegni, studi monografici, testi letterari corredati da apparati critici, sono edite opere nelle quali si rendono noti i risultati delle ricerche sviluppate dai membri del dipartimento con finanziamenti dell’Ateneo, del MURST, del CNR e di altri Enti. Le opere pubblicate in questa collana sono di carattere scientifico e si inseriscono nei filoni più vivi e originali della ricerca nei vari settori. Ciò è attestato dai contatti sempre più stretti con riviste specialistiche, che recensiscono le pubblicazioni, con organi di stampa e con istituzioni culturali sempre più attente e interessate – come confermano le richieste di acquisto sempre più numerose – alle proposte editoriali presentate. La distribuzione dei volumi pubblicati rappresenta un passaggio necessario per attuare un’indispensabile circolazione critica.

La collana “Reperti” ospita ristampe in anastatica di importanti edizioni di testi letterari saggistici da tempo non più disponibili sul mercato e talora anche di non facile reperibilità nelle biblioteche, ma che rivestono un elevato interesse scientifico e culturale. La ristampa di queste opere, risponde all’esigenza di recupero culturale e rivitalizza un dibattito delle idee spesso ostacolato da negative congiunture editoriali.

L’attività editoriale del Dipartimento nel suo complesso è resa possibile dalla collegialità in base alla quale docenti e ricercatori trasmettono le proposte editoriali al comitato di redazione, l’organo che raccoglie e seleziona le opere da pubblicare e ne programma i tempi di stampa. Grazie a questo lavoro di équipe il volume prodotto rappresenta l’atto conclusivo di una concertazione scientifica e culturale tale da ridurre l’oggettivo diaframma che si frappone fra le singole aree di ricerca.