Cerca
 cerca informazioni o persone
 

Il Centro Geo-Cartografico di Studio e Documentazione (GeCo) è stato istituito col Decreto del Rettore n.809 del 16 settembre 2019, in attuazione del Protocollo d'intesa tra l’Università di Trento, la Provincia Autonoma di Trento e il Comune di Rovereto. 
Il GeCo ha sede a Rovereto e si propone di attivare una collaborazione sinergica positiva tra mondo della ricerca, amministrazioni pubbliche e privati, volta alla documentazione del patrimonio paesaggistico e degli assetti territoriali sia per la governance sia per la valorizzazione. 
L'obiettivo è quello di creare un luogo di ricerca e consultazione, in grado di proporre indagine attiva, rendere fruibile e valorizzare la documentazione cartografica, fotografica, fotogrammetrica e iconografica esistente, e offrire un servizio di consulenza a persone ed enti interessati a vario titolo alla consultazione e produrre cartografia tematica originale prodotta in ambiente GIS. 
Il Centro si configura non come uno statico luogo di conservazione, bensì diretto alla dinamicità e aperto alla collaborazione con gli stakeholder territoriali. 
Al Geco sono affidati i seguenti compiti:

  • sostenere lo studio scientifico storico-geografico, l’acquisizione in formato digitale, la catalogazione, la classificazione tematica di documentazioni cartografiche, fotografiche e testuali storiche con particolare riferimento al territorio provinciale, regionale, peri-regionale e relativa a tutto l'arco alpino, e sostenere: iniziative di valorizzazione/divulgazione di tale patrimonio culturale; progetti di ricerca interdisciplinari finalizzati all’analisi di tali documenti; 

  • garantire la consultazione del corpus documentario (e degli esiti degli studi condotti su di esso) a servizio del territorio per studiosi, professionisti, enti locali ed ordini professionali interessati, base conoscitiva fondamentale per la gestione del patrimonio paesaggistico, culturale e ambientale provinciale, regionale e interregionale;

  • promuovere la didattica verso studenti, laureati e tecnici, riguardante la ricerca geografico-storica, la realizzazione cartografica, la schedatura e l’inventariazione archivistica dei documenti cartografici e iconografici storici;

  • favorire iniziative di divulgazione e promozione culturale in ambito locale, nazionale e internazionale di alto valore scientifico, sostenendo inoltre eventi di valorizzazione del proprio patrimonio culturale cartografico. La divulgazione e disseminazione avverrà quindi in due direzioni, sia rivolta al grande pubblico, sia a specialisti, tecnici e accademici;

  • produzione di database geolocalizzati per progetti di elaborazione cartografica.